Blog

Strategie di preparazione degli ordini

Mag 01 2019
In quasi tutti i settori merceologici vigono regole commerciali, affinché gli ordini in arrivo dai clienti siano sempre più contrassegnati da una rilevante frammentazione delle quantità delle merci e da celeri tempi di consegna (es. e-commerce).

Nel nostro settore di logistica vengono impiegate le giuste strategie di allestimento per soddisfare le esigenze di servizio dei clienti, senza mai diminuire l'efficienza, garantendo una prestazione rapida ed efficace. Per un servizio soddisfacente è essenziale, pertanto, valutare ed adottare le migliori modalità di prelievo e preparazione degli ordini delle merci, che si devono coerentemente integrare con i sistemi di magazzinaggio e di stoccaggio previsti nella nostra organizzazione. Esistono  tre principali metodi di preparazione degli ordini che possono, tra l'altro, non escludersi l'un l'altro e convivere nell'ambito della stessa organizzazione, che può decidere quando utilizzare uno dei tre sulla base di parametri quantitativi e qualitativi delle merci. Tali metodi sono così schematizzati:

A) Singolo ordine: in tal caso ogni ordine è identificato e processato singolarmente da uno o più operatori, in serie o in parallelo;

B) Riepilogo: in tal caso un certo numero di ordini (la totalità da evadere o una sua parte consistente) viene prelevata contemporaneamente, provvedendo a sommare i pezzi delle referenze comuni tra i diversi ordini. Al temine del prelievo massivo, si deve provvedere alla ventilazione dei pezzi prelevati sui vari ordini. Talvolta questa operazione può essere realizzata dal corriere.

C) Batch: in tal caso si esegue un riepilogo circoscritto ad un numero limitato di ordini od anche un numero significativo di ordini, ma con quantità unitarie molto basse e complessivamente non troppo voluminose. Generalmente si cerca di effettuare la ventilazione contestualmente al prelievo, sia che si adottino tecniche uomo alla merce, sia se si è in presenza di sistemi che consentono pratiche merce all'uomo.